fbpx
Your search results

Formare per Crescere: lo sviluppo come aumento delle Opportunità

Posted by Manuela Muretta on 11 Luglio 2019
| 0

La formazione è importante, l’abbiamo detto più volte e non ci stancheremo mai di ripeterlo. E non siamo soli (per fortuna!) a credere che  sia un elemento altamente qualificato e qualificante per chi la professione la esercita o la vuole intraprendere.

Per la rubrica “Numeri, Protagonisti e Tendenze” ne abbiamo parlato con Luciana Oliveto, partner di Camera Italiana dell’Acconciatura che da anni si impegna attivamente attraverso Convegni sul tema della formazione nel settore acconciatura.

Ecco che cosa ci ha detto.

“Spiegare (o provare a) perché la Formazione è importante, rischia di cadere nella banalità delle cose “già” dette, ma poi, attraverso un cambio di prospettiva, si può ben comprendere che, in realtà, la Formazione è, e sarà, sempre più il cuore pulsante della capacità di fare business nel futuro, soprattutto in quelli che integrano intelligenza creativa a imprenditorialità dei mestieri.

La vera sfida è quella di capire chi ne sarà parte attiva.

Anche se la Formazione richiede cambiamenti per essere al passo con l’evoluzione della società e dei mercati, l’innovazione in tal senso non è ancora la protagonista.

Per capire l’importanza della Formazione è necessario comprendere cosa è cambiato, e come, proprio nella società dei selfie.

L’attenzione della donna (ma anche dell’uomo) alla propria immagine e alla propria bellezza ha fatto riscontrare una crescita significativa della cultura della bellezza quale elemento di movimento sociale;  questo in modo trasversale sull’età anagrafica e sulla classe sociale, portando le stesse ad una sempre maggiore consapevolezza e competenza sulla bellezza, rendendole conseguentemente più esigenti nei confronti degli addetti ai lavori.

E questo è il punto: molti addetti disattendono le aspettative di qualità eccellente che le donne desiderano e attendono.

Parallelamente, l’evoluzione delle figure degli addetti, in termini di competenze, vede aumentare l’esigenza di professionalizzazione nell’area dell’immagine, assumendone un significato più ampio e completo.

Da questo si può evincere che nel mondo della professionalità “beauty”, emerga l’esigenza di un’ integrazione formativa legata alla cultura della professione stessa, che comprenda una visione d’insieme progettuale, (prodotto,formazione,stylists, comunicazione) e al tempo stesso armonica, che proponga un metodo – contenuti di lavoro sull’immagine, e sui suoi generatori, efficace e sperimentato, credibile, affidabile, mirato al mondo del lavoro, e che abbracci in modo integrato la formazione nel mondo dell’immagine, senza schemi rigidi e preordinati, potendo contare su relatori di dichiarata riconoscibilità.

Un processo che aspiri all’ingresso nel mondo atteso. Una nuova alfabetizzazione formativa.

Parallelamente, anche il mondo delle scuole professionali esprime l’esigenza di una nuova cultura scuola/azienda che proponga un metodo di lavoro efficace e sperimentato, sostenibile, credibile, affidabile, mirato al mondo del lavoro, e che, capace di osservare i cambiamenti e farli propri per evolvere e rilanciare l’offerta qualitativa,  si traduce attraverso il trasferimento di un know how didattico e stilistico altamente qualificato.

In passato è stata data scarsa attenzione ai cambiamenti, e questo ha spesso colto “impreparati” gli attori, rivelatisi impreparati ad affrontare i cambiamenti stessi ed in particolar modo ad individuare gli interlocutori di riferimento per affrontare un mondo che cambia.

L’attuazione della legge quadro di settore Lg. 174, ha portato dei miglioramenti rispetto al passato, in termini di regolamentazione, ma non ha risolto la problematica dell’allineamento della formazione di base in termini di contenuti, in quanto essendo la formazione professionale in delega alle Regioni, resta a queste ultime la facoltà di apportare cambiamenti.

Resta il fatto che i giovani che si avvicinano alla scuola professionale, necessitano di avere maggiori “garanzie” di qualità, attraverso una chiara identificazione dell’istituto di formazione.

Relativamente al mondo del lavoro in generale, va evidenziata la polarizzazione del lavoro, che si sta spostando in gran parte sulle tecnologie, e dall’altra sui lavori/mestieri manuali. Tra i lavori manuali annoveriamo sicuramente quelli legati al mondo beauty, che possono quindi in prospettiva assorbire importanti numeri occupazionali, puntando su di un’ alta qualità di servizio erogata.

I Mestieri del Beauty non soffrono della concorrenza con le professioni tecnologiche, al massimo se ne possono servire per migliorare i servizi. Uno dei pochi casi nei quali la mano (e l’estro) dell’uomo non possono essere sostituiti. Ma proprio per questo necessitano di una Formazione mirata e di qualità.

Ma quali sono i punti cardine per sviluppare una Formazione al passo?

Poche le chiavi, che devono prevedere un utilizzo “multitasking”, la Formazione deve essere dinamica, proposta a piccoli moduli (quasi come fossero APP), oggi è tutto più veloce e l’apprendimento è di sintesi e visivo.

Tailored, la formazione deve tenere conto delle caratteristiche personali, ogni persona ha il proprio talento da sviluppare.

Esperienziale, la Formazione deve far vivere le esperienze, che restano nel bagaglio culturale e personale.

Sharing, la Formazione avviene anche attraverso la condivisione delle esperienze.

Gaming, la Formazione può sfruttare i sistemi e le dinamiche del gioco per essere più efficace.

Digital, la Formazione deve tenere conto dei nuovi strumenti/mezzi di apprendimento e comunicazione.

Partnership, la Formazione come contenitore di collaborazioni e contaminazioni.

L’evidenza è quella di uno scenario ricco di opportunità di crescita, dove la Formazione assume “il” ruolo guida dello sviluppo. E sviluppo significa crescita delle opportunità.

L’importanza della Formazione si può sintetizzare in: Formare per Crescere.”

Non possiamo che condividere le opinioni della dottoressa Oliveto, per questo Beauty in the City ha creato un percorso formativo volto a fornire ai professionisti della Bellezza strumenti operativi pratici per affrontare un mercato che cambia giorno dopo giorno. Perchè esserci è importante, ma imparare a farsi scegliere, ogni giorno dai nostri clienti e potenziali tali è fondamentale! #FattiTrovareFattiScegliere

 

Foto di copertina: Academy ANT

Leave a Reply

Your email address will not be published.